Mostra “Arcadia e Apocalisse. Paesaggi italiani in 150 anni di arte, fotografia, video e installazioni”

Contributo: 80.000,00
Beneficiario: Fondazione per la Cultura Pontedera
Settore: Arte, attività e beni culturali, Attività culturali
Anno: 2019

Mostra ospitata presso il PALP, Palazzo Pretorio di Pontedera, che ha indagato il modo in cui il paesaggio è stato percepito e rappresentato artisticamente dal 1850 fino ai giorni nostri, mettendo in luce quelli che sono stati i cambiamenti in materia di estetica e di codici rappresentativi e cercando al contempo di sensibilizzare la coscienza dei visitatori sul tema del degrado ambientale. Attraverso un lungo racconto di opere pittoriche, scultoree, arti decorative, fotografia e nuovi media – dalla metà dell’Ottocento ad oggi – l’esposizione si è sviluppata intorno al pensiero creativo sul paesaggio, un genere pittorico ereditato dal Settecento come riflesso della natura nell’arte, in antitesi alla pittura mitologica e di storia, che si libera dai suoi stereotipi senza però scomparire, per la capacità che il paesaggio stesso ha di rinnovare profondamente i propri significati e codici rappresentativi, di riflettere le radicali trasformazioni della cultura artistica italiana e della società nel suo complesso.

Menu