Un uomo che guarda

L'Operaio del Duomo Curzio Ceuli e il ritratto di Orazio Riminaldi
2011-02-15

La Fondazione Palazzo Blu, proseguendo nel programma Mostre Dossier promosso dalla Fondazione CariPisa, presenta una delle ultime acquisizioni che va ad arricchire le Collezioni di opere d’arte della stessa Fondazione: il “Ritratto di Curzio Ceuli” di Orazio Riminaldi. La mostra ripercorre il ruolo svolto dall’Operaio Curzio Ceuli, durante il restauro del Duomo ai primi del ‘600, e le vicende relative all’esecuzione del suo ritratto da parte del pittore pisano Orazio Riminaldi, uno dei principali pittori caraveggeschi del primo ‘600 romano

L’iniziativa ruota attorno al ritratto di Curzio Ceuli e al suo artefice: il pittore Orazio Riminaldi. L’opera venne eseguìta dall’artista pisano a seguito del suo ritorno da Roma. Il dipinto, che riveste un’importanza straordinaria per la sua raffinatezza pittorica e per il ricorso a impressionanti mezzi tecnici e mimetici, si caratterizza anche per il suo valore documentario.

Curzio Ceuli fu Operaio del Duomo di Pisa dal 1617 al 1635 e si distinse per la capacità di dare un’impronta del tutto personale alle commissioni artistiche che interessarono gli edifici monumentali della Piazza. A tale scopo coinvolse una fitta schiera di artisti che attuarono un un programma di recupero e di rinnovamento degli apparati scultorei, pittorici e liturgici all’interno del Duomo di Pisa. Il pittore Orazio Riminaldi rappresentò il nome piu prestigioso di questa cerchia di artisti. La mostra si pone, pertanto, l’obiettivo di raccontare le vicende artistiche che si intrecciarono nel cantiere dell’Opera del Duomo durante l’operariato del Ceuli e la collaborazione dell’illustre pittore pisano.

Mostra a cura diStefano Renzoni

CatalogoGiunti GAMM

BLU | Palazzo d’Arte e CulturaLungarno Gambacorti, 9 – Pisa

26 febbraio – 27 marzo 2011dal martedì al venerdìdalle ore 10:00 alle ore 18:00sabato e domenicadalle ore 10:00 alle ore 19:00

Chiuso il lunedì – ingresso liberoinfo: Tel. +39 050 916.950 | info@palazzoblu.it

Menu