Ricerca Scientifica: nuovi interventi per i progetti d’eccellenza

2007-03-31

Questa mattina alle ore 10.30 presso l’Aula Magna dell’ex Monastero delle Benedettine, alla presenza del Magnifico Rettore Marco Pasquali, del direttore della Scuola Sant’Anna Paolo Ancilotti e del presidente del CNR Luigi Donato, la Fondazione ha incontrato un nutrito gruppo di ricercatori del territorio pisano per illustrare un nuovo tipo di intervento destinato al Settore della Ricerca Scientifica e Tecnologica.

Per l’individuazione degli ambiti d’interesse per la presentazione dei progetti e per affinare i criteri per la selezione dei progetti, la Fondazione si è avvalsa di una commissione di esperti presieduta dal Prof. Emilio Picasso e composta dal Prof. Sergio Carrà, dal Prof. Giulio Maier e dal Prof. Cesare Montecucco.

Come ambito dell’intervento è stato individuato il campo della Biomedica, nelle aree di applicazioni sotto indicate:1. BIOFARMACEUTICA: progetti che includano la sintesi di nuove molecole e/o la realizzazione di terapie biomediche personalizzate;2. BIOINGEGNERIA: progetti che includano gli organi artificiali o l’ingegneria tissutale;3. NEUROFISIOLOGIA E NEUROPATOLOGIE CEREBRALI;4. TECNICHE DI MINIATURIZZAZIONE: progetti relativi ai materiali innovativi micro e nanostrutturati per biomedicina.I ricercatori sono stati invitati a partecipare tramite una lettera inviata ai dipartimenti dei settori scientifici interessati.

Nel box a destra è possibile scaricare il comunicato stampa.

Per informazioni sulle modalità per accedere al contributo e sulle caratteristiche di questo nuovo tipo di progetti sostenuti dalla Fondazione e denominati Progetti di tipo B, cliccare nel box a destra Vedi Anche…

Per ulteriori informazioni contattare la Segreteria del Settore Ricerca Scientifica e Tecnologica della Fondazione allo 050/916913 (dal lunedì al venerdì).

Menu