RESTAURO DELLA CHIESA DI SANTA CATERINA D’ALESSANDRIA

2010-06-10

Il giorno 16 aprile 2010 sono iniziati i lavori di restauro della chiesa di Santa Caterina d’Alessandria. Il restauro, interamente finanziato dalla Fondazione CariPisa, interesserà la navata, le cappelle e le vetrate policrome.

La chiesa di Santa Caterina d’Alessandria a Pisa, situata nell’omonima piazza, è ricordata con l’annesso ospedale sin dal 1211; l’edificio fu costruito tra il 1251 ed il 1300 e affidato ai Domenicani. La struttura, a grande aula unica coperta a capanna, ha la facciata in marmi bianchi e grigi, con loggette e rosone centrale. L’interno, che si presenta monumentale e austero, fu ristrutturato nel XVII secolo e conserva dipinti di Lippo Memmi (Trionfo di San Tommaso, del 1363), Fra’ Bartolomeo (Madonna fra i Santi Pietro e Paolo, del 1511), Santi di Tito, Aurelio Lomi, Raffaello Vanni, Pier Dandini (XVI-XVII secolo) e sculture in marmo di Andrea Pisano (Sepolcro dell’arcivescovo Simone Saltarelli1343) e di Nino Pisano, suo figlio (Annunciazione del 1368). L’altare principale era impreziosito dal Polittico di Santa Caterina d’Alessandria di Simone Martini che è oggi conservato nel locale Museo nazionale di San Matteo

 

 

Menu