Partiti i lavori per il “Dopo di Noi a Pisa”, la residenza per 100 soggetti affetti da disabilità

Progetto promosso dalla Fondazione Pisa e affidato alla Fondazione Dopo di Noi a Pisa
2014-07-25

Come annunciato il 14 dicembre 2013 la Fondazione Dopo di Noi a Pisa – ONLUS, quale Ente di scopo costituito dalla Fondazione Pisa, ha dato esecuzione alle necessarie fasi istruttorie preliminari alla realizzazione del centro socio assistenziale che intendiamo rendere funzionante sul nostro territorio per dare risposta, seppure purtroppo non esaustiva al bisogno di aiuto espresso da soggetti adulti portatori di particolari disabilità (sindrome di down, autismo, sindrome spastica, ecc) non in situazione di gravità, la cui famiglia di origine risulta parzialmente o totalmente incapace di provvedere adeguatamente sia oggi che in prospettiva.Il centro sorgerà in località Carraia nel Comune di San Giuliano Terme su un terreno di circa tre ettari, già acquisito dalla ONLUS, attuando uno specifico progetto architettonico strutturale i cui contenuti tecnici abbiamo preliminarmente condiviso con la Società della Salute e sarà capace di ospitare a regime 100 assistiti di cui parte in regime residenziale e parte in regime di permanenza giornaliera.Negli ultimi mesi è stato perfezionato il progetto completando gli ultimi aspetti di dettaglio tecnico strutturale ed architettonico, sono stati definiti con il Comune di San Giuliano Terme gli occorrenti adempimenti amministrativi che hanno portato al rilascio del permesso a costruire, sono state ottenute le previste autorizzazioni dagli enti preposti ai controlli di legittimità e di prevenzione ed infine sono state svolte le operazioni cautelative imposte dalle vigenti norme per assumere certezza che nel sito non vi siano residuati bellici inesplosi.Contemporaneamente la ONLUS ha svolto una accurata ricerca di mercato per individuare i più qualificati fornitori cui affidare la realizzazione delle opere e degli impianti in attuazione del progetto tecnico architettonico e strutturale, al cui esito sono state reperite le ditte ritenute maggiormente idonee, sia sotto il profilo della qualità che della convenienza economica, a ricevere gli occorrenti affidamenti.Alle ditte affidatarie dei vari lavori, in prevalenza del nostro territorio e comunque tutte in ambito regionale, e’ stata chiesta fideiussione bancaria a favore della ONLUS committente a garanzia della esatta esecuzione dei lavori nel più assoluto rispetto dei termini convenuti per il termine e per il collaudo dei lavori affidati.Riteniamo infatti essenziale che nella esecuzione delle opere vengano rispettati rigorosamente i termini temporali di crono-programma assegnati a ciascuna ditta affidataria perché è nostra intenzione avviare l’attività istituzionale del Centro entro giugno del 2016.Le operazione di cantiere sono state iniziate in questo mese di luglio e prevediamo il termine dei lavori nella primavera 2016 comprese le operazioni di collaudo.Questa iniziativa ideata e promossa dalla Fondazione Pisa, che vi ha destinato oltre 16 milioni di euro affidandone la realizzazione tecnico gestionale alla Fondazione Dopo di Noi a Pisa, ha il complesso obiettivo di dare una concreta risposta ad un consistente bisogno di carattere socio assistenziale realmente espresso dal territorio, di contribuire allo sviluppo occupazionale del settore (prevedendo l’impiego, per la gestione a regime del centro, di almeno 100 unità di lavoro tra dirette ed indirette) ed infine di impegnare quanto più possibile imprese del territorio per eseguire i servizi necessari.A regime l’attività che intendiamo sviluppare nella struttura sarà svolta in corretta integrazione con le specifiche funzioni pubbliche competenti per materia e per territorio, confidando che da tali enti venga riconosciuto, ed adeguatamente supportato in via continuativa nel tempo, l’impegno ideativo e di risorse materiali che abbiamo voluto mettere in campo con questa iniziativa. Con l’occasione sentiamo il bisogno di ringraziare la Società della Salute, il Comune di San Giuliano Terme ed i professionisti che hanno curato la progettazione del Centro per la loro paziente e proficua collaborazione ed assistenza nello sviluppo, secondo le rispettive competenze e possibilità, delle necessarie fasi preliminari che ci hanno consentito di arrivare all’odierna apertura del cantiere, auspicando che nel seguito vorranno ancora continuare ad assicurarci la loro presenza.Claudio PugelliPresidente Fondazione Pisa

 

Francesco GambiniPresidenteFondazione Dopo di Noi a Pisa – Onlus

Menu