Orazio Gentileschi a Pisa

2007-02-12

La Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa presenta la sua ultima acquisizione, il dipinto di Orazio Gentileschi, Madonna con Bambino tra i santi Sebastiano e Francesco. L’opera va ad arricchire la collezione d’arte della Fondazione, che sarà presto allestita e visitabile nella futura sede di Palazzo Giuli.

Il dipinto sarà illustrato dal prof. Roberto Ciardi il 16 febbraio p.v. alle ore 17,30 alla presenza del Presidente della Fondazione e del Soprintendente per i Beni A.P.P.S.A.E. per la provincia di Pisa, presso la sala Ottagonale del Museo di Palazzo Reale in Lungarno Pacinotti 46 (Pisa), dove resterà esposto al pubblico fino al 3 marzo.

Oltre al dipinto, la Fondazione, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni A.P.P.S.A.E. di Pisa e Livorno, ripropone la Clio di Artemisia Gentileschi, figlia di Orazio, una delle opere di maggior pregio della collezione di opere d’arte della Fondazione, acquistata anch’essa due anni or sono sul mercato antiquario britannico.

La Fondazione porta a Pisa, per la prima volta, un’opera del Gentileschi, pittore pisano di nascita e molto conosciuto, in particolare a Roma, ma del quale finora nella nostra città non vi erano altre attestazioni. Orazio Gentileschi a Pisa Museo Nazionale di Palazzo Reale, sala OttagonaleLungarno Pacinotti, 46 – PISAdal 16 febbraio al 3 marzo 2007 (lun.-ven. 9,00 – 16,30 / sab. 9,00 – 14,00)Ingresso gratuitoInformazioni: Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa 050 916 911 /929 email relazioniesterne@fondazionecaripisa.it

Menu