L’obelisco di Ivan Theimer nella Piazza San Silvestro

Selezionato dalla commissione il vincitore del concorso artistico internazionale indetto dalla Fondazione Caripisa
2010-10-14

E’ Ivan Theimer il vincitore del concorso artistico internazionale indetto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa per il bicentenario della Scuola Normale Superiore. L’artista e scultore – tra i nomi più significativi nel panorama dell’arte contemporanea – realizzerà un obelisco triangolare alto oltre 10 metri con una spada bronzea che sopravanza il culmine del monumento, simboli dello slancio del sapere e della conoscenza come arma di giustizia. Collocato nella Piazza San Silvestro di Pisa, che fu la sede napoleonica della Scuola e che adesso ospita importanti laboratori di scienze, il monumento rappresenterà l’identità della Normale nei due secoli scorsi e la sua missione nel futuro.A presentare il progetto, oggi a Palazzo Blu, lo stesso Ivan Theimer con il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa Cosimo Bracci Torsi; Salvatore Settis e Fabio Beltram, rispettivamente direttore e prossimo direttore della Normale; il Sindaco Marco Filippeschi e l’assessore ai lavori pubblici Andrea Serfogli.L’obelisco triangolare è stato giudicato il più idoneo ad affrontare il tema celebrativo assegnato nel bando e ad essere inoltre più leggibile e più adatto al contesto della piazza (è stato l’unico a prevedere un rapporto con il preesistente monumento a Franco Serantini). La struttura sarà svuotata al centro, in marmo, e prevederà su uno dei lati esterni alcune scene della facciata del Palazzo della Carovana,  attuale sede della Normale in Piazza dei Cavalieri, per sottolineare il legame profondo che unisce i due edifici. Su un altro lato dell’obelisco verrà raccontata la storia della Scuola attraverso l’evocazione iconografica delle sue conquiste scientifiche e culturali più importanti.

Il bozzetto dell’opera di Theimer è visitabile insieme agli altri sei finalisti presso la sala della Biblioteca a Palazzo Blu (tutti i giorni dalle 10 alle 19, lunedì escluso). Ingresso libero.

 

Menu