8 milioni di euro a favore della Ricerca Scientifica e Tecnologica

2009-07-03

Questa mattina la Fondazione ha incontrato i responsabili e i ricercatori degli istituti scientifici a carattere pubblico operanti sul territorio pisano per illustrare una nuova iniziativa destinata al Settore della Ricerca Scientifica. All’incontro hanno partecipato circa 40 persone. Dopo la felice esperienza del 2007, che ha portato al finanziamento del progetto diretto dal Prof. Lamberto Maffei “Train the Brain” e quello diretto dalla Prof.ssa Maria Pompeiano “Un nuovo approccio alle origini ontogenetiche del sonno e della veglia”, la Fondazione ha presentato un nuovo avviso con il quale si mettono a disposizione circa 8 milioni di euro complessivamente, per i prossimi tre anni, per promuovere iniziative di ricerca di alto livello scientifico e tecnologico, proposte da qualificati istituti/enti del territorio, capaci di contribuire, anche con la partecipazione di centri di eccellenza italiani ed esteri, ad un significativo avanzamento di settori specifici di ricerca per i quali esistano nel territorio le competenze di base immediatamente attivabili. L’obiettivo della Fondazione è sostenere una ricerca in grado di ottenere risultati di ampio interesse scientifico e sociale. La commissione consultiva, presieduta dal Prof. Emilio Picasso e composta dai professori Sergio Carrà, Giulio Maier e Cesare Montecucco, considerando la loro rilevanza scientifica e la presenza nel nostro territorio di gruppi di ricerca particolarmente qualificati per la loro trattazione, ha suggerito questi due temi, che sono stati approvati dal consiglio di amministrazione della Fondazione stessa:•    Micro- e nanosistemi per ingegneria biomedica, vale a dire dispositivi microscopici per interventi sul corpo umano che hanno una serie di applicazioni che, a titolo esemplificativo, vanno dalla microchirurgia, alla diagnosi, alla somministrazione di farmaci. •    Materiali polimerici innovativi con funzioni ottiche, elettroniche o adesive, come produzioni di LED, celle solari polimeriche, chips molecolari, con illimitate applicazioni, incluse quelle nel settore medico. Con il presente avviso si richiedono proposte di progetto, delle quali la commissione valuterà il carattere innovativo, la qualità scientifica, la documentata attendibilità dei soggetti che formulano le proposte. Delle proposte selezionate si chiederà ai proponenti di approfondire gli aspetti progettuali fin nei minimi dettagli. I progetti saranno nuovamente valutati da dei referees stranieri e, una volta approvati, immediatamente resi convenzionabili. L’AVVISO SCADE IL 30 OTTOBRE 2009

Il testo completo è già disponibile cliccando nel box a destra.Per informazioni, si prega di indirizzare eventuali domande, sia di carattere formale che scientifico, al seguente indirizzo: info@fondazionecaripisa.it.

Menu