La Fondazione Pisa » Criteri generali

Richiedere un contributo:

Criteri generali

BLU | Palazzo d'Arte e Cultura, Polittico di Agnano, XIV secolo

Criteri generali

La Fondazione persegue esclusivamente scopi di utilità sociale e di promozione dello sviluppo economico, confermando, nel rispetto delle prescrizioni statutarie e di legge, i fini di interesse generale propri della Cassa originaria e quali sono venuti a determinarsi nel tempo.

Settori di intervento

Sulla base dell'art.3 del proprio Statuto, La Fondazione persegue, la propria attività nei settori rilevanti prescelti tra quelli ammessi dalla vigente normativa di settore:

  • arte, attività e beni culturali;
  • volontariato, filantropia e beneficenza;
  • ricerca scientifica e tecnologica.

Territorio

La Fondazione svolge la sua attività esclusivamente nello specifico territorio definito dallo Statuto e rappresentato dai Comuni di Pisa, Bientina, Buti, Calci, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme Lari, Cascina, Castelfranco di Sotto, Crespina Lorenzana, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, San Giuliano Terme, Santa Maria a Monte, Santa Croce sull'Arno, Terricciola, Vecchiano e Vicopisano. La Fondazione non eroga contributi per progetti che si realizzano fuori dal territorio sopra definito.

Chi può ricevere un contributo

La Fondazione concede contributi esclusivamente a persone giuridiche senza finalità di lucro che:

  • perseguano scopi di utilità sociale nei settori di intervento previsti dalla Fondazione;
  • concorrano a promuovere lo sviluppo economico del territorio di competenza della Fondazione;
  • operino stabilmente da almeno 5 anni nel settore di intervento cui si riferisce la richiesta di contributo.

Non sono ammesse erogazioni, dirette o indirette, a favore di persone fisiche, enti con fini di lucro o imprese di qualsiasi natura, ad esclusione delle imprese strumentali di cui all'art. 1 del D. Lgs. 153/1999 e delle cooperative sociali di cui alla legge 8 novembre 1991, n. 381 e successive modificazioni e integrazioni. La Fondazione non può intervenire a sostegno di partiti, di associazioni politiche e sindacali o di patronato e di associazioni di categoria.